Sentieri selvaggi con Gavin Bryars
Piercarlo Sacco, violino
Enrica Meloni, violino
Paolo Fumagalli, viola
Aya Shimura, violoncello
Gavin Bryars, contrabbasso

HangarBicocca presenta A Man in a Room, Gambling (1992-1997), la prima tra le opere sonore di Juan Muñoz, nata da una collaborazione con il celebre compositore inglese Gavin Bryars. Il progetto, che unisce le partiture musicali di Gavin Bryars alla registrazione della voce di Juan Muñoz, fu pensato come trasmissione radiofonica ma mai trasmesso alla radio e rappresentato dalla Gavin Bryars Ensemble solo nel 1997 grazie a una commissione di Artangel.
L’opera – meno conosciuta ma non meno significativa del suo lavoro scultoreo – contiene alcuni dei temi più importanti dell’arte di Juan Muñoz: la fascinazione per l’illusionismo, la finzione narrativa e l’ironia, il gusto del paradosso, la relazione tra artista e spettatore. In questo pezzo, costituito da dieci brani della durata di circa 5 minuti, la voce dell’artista descrive i trucchi di un giocatore d’azzardo intervallati da brani musicali composti e suonati da Gavin Bryars e da un quartetto d’archi. Le parole, anziché assolvere a una funzione descrittiva e di comunicazione, finiscono per spiazzare il pubblico che viene affascinato più dal suono e dal ritmo della voce e della musica che dal significato letterale.
In occasione della performance in HangarBicocca Gavin Bryars è accompagnato dall’ensemble Sentieri selvaggi, una delle più importanti realtà nell’ambito della musica contemporanea in Italia.

Maggiori informazioni